Il fare è il miglior modo d'imparare.

(Giacomo Leopardi)

Cose Da fare > Territorio > Escursioni nei dintorni

Escursioni nei dintorni

STORIA, ARCHEOLOGIA E GUSTO

Anagni
Nota come ‘la città dei Papi’, offre allo sguardo di chi la visita luoghi di grande interesse storico e artistico. Tra tutti la cripta della cattedrale, definita "la Cappella Sistina del Medioevo".

Alatri
Posta nel cuore della Ciociaria, si presenta come una delle città d’arte più affascinanti. Numerose le cose da visitare. E’ universalmente conosciuta come la “città dei Ciclopi” per l’eccezionale stato di conservazione delle mura poligonali dell’Acropoli, vero simbolo delle “città megalitiche”,  a cui da sempre sono legati misteri e leggende.

Arpino
Città racchiusa nella sontuosità delle seducenti mura pelasgiche. Famosa per l'arco a sesto acuto, un'antica porta scea, costituita da una serie di grandi massi disposti ad incastro senza l'ausilio di malte cementizie.

Casamari
Famosa per l'abbazia, uno dei più importanti monasteri italiani di architettura gotica cistercense. Fu costruita nel 1203 e consacrata nel 1217. Complesso abbaziale dominato da un amplissimo ingresso ad arco di influsso gotico. Da visitare: la Casa Abbaziale, la Basilica, il coro ligneo, la sala capitolare, il chiostro, il refettorio, il museo archeologico, la Pinacoteca con tele della scuola di Raffaello, del Sasso Ferrato, di Cecco del Caravaggio, la biblioteca nazionale e l'antica farmacia.

Ferentino
Scrigno urbano circondato da mura poligonali sapientemente "tagliate". Custodisce siti di grande pregio, oltre all'Acropoli Ernica, il teatro ed il mercato coperto romano, qui si trova il convento di Sant'Antonio Abate, dove fu sepolto inizialmente Papa Celestino V, "colui che face il gran rifiuto".

Fumone
Borgo medievale dominato dal Castello, edificato quando i Papi di Roma scelsero Fumone come punto di avvistamento e di difesa contro i nemici. All’interno del Castello è possibile visitare uno straordinario giardino pensile.

Trisulti
Famosa per la certosa che, immersa nel verde di secolari foreste è stata fondata nel 1204 per volontà di Papa Innocenzo III. La Certosa è Monumento Nazionale e custodisce anche una ricca Biblioteca Statale con 25.000 volumi. Al suo interno è possibile visitare la Chiesa con pregevoli opere d'arte e l'antica Farmacia del XVII secolo, conservata intatta con spezie, droghe, unguenti e "medicamenti", la liquoreria dove si assaggiano e si comprano i rinomati liquori cistercensi.

Veroli
Piccolo borgo racchiuso nelle mura ciclopiche, noto per la basilica di Santa Salome con la scala santa e per la cattedrale di Sant'Andrea. Il paese custodisce la biblioteca giovardina, con volumi, pergamene, manoscritti e Bolle papali e il museo delle erbe dei Monti Ernici.

NATURA E BENESSERE

Lago di Canterno
Tuffato  in una conca solitaria, il Lago di Canterno è  il cuore di un paesaggio collinare ameno, puntellato da colline e boschi. Querce, conifere, latifoglie, pioppi e salici. L’atmosfera di questo piccolo bacino naturale è stata paragonata  all’aria magica delle highlands scozzesi.

Pastena
Famosa per le sue suggestive grotte, lunghe complessivamente più di tremila metri. Pastena è un centro molto vivace ed è molto conosciuta per le sue feste tradizionali: l'albero della Cuccagna, la Sagra della ciliegia, la festa di San Sinforo, il Mastro Funaiolo con la Sagra del fungo porcino.

Collepardo
Piccolo borgo noto per le sue grotte straordinarie. Alcuni le conoscono come Grotte dei Bambocci, perché infinite gocce d’acqua attraverso millenni hanno creato particolari architetture di stalattiti e stalagmiti. Molte hanno assunto forme straordinarie, simili a figure umane e animali. Per la scienza le grotte di Collepardo sono importanti anche dal punto di vista paleontologico, vi sono stati rinvenuti numerosi reperti di fauna pleistocenica e reperti scheletrici umani dell’età del bronzo.

ARTE E PAESAGGI

Fossanova
Famosa per l’abbazia, splendido esempio di architettura gotico - cistercense italiana. Da visitare: la chiesa, il chiostro, la sala capitolare, il refettorio, la foresteria dove morì San Tommaso d'Aquino.

Montecassino
Nonostante le quattro rovinose distruzioni subite, l’Abbazia di Montecassino è ancora lì. Quello che vediamo oggi è una perfetta ricostruzione di com’era prima che i bombardamenti della seconda guerra mondiale la radessero completamente al suolo. Luogo simbolo della cristianità mondiale. Da visitare: il Monastero dell'abbazia, il chiostro di Sant'Anna, la basilica, il chiostro d'ingresso e la loggia del Paradiso, il chiostro centrale, il sepolcro di san Benedetto e Santa Scolastica, il coro ligneo e il museo del monastero.

Ninfa
Una città medievale di cui esistono ancora diverse suggestive testimonianze come una parte del castello, le mura, il municipio completamente restaurato e resti di chiese ed edifici civili. Ma Ninfa è soprattutto una magnifica oasi naturalistica, unica al mondo, creata dove un tempo regnava la palude.

Parco Nazionale del Circeo
La sede del Parco è a Sabaudia, dove ci si può prenotare per una visita con accompagnatori e guide specializzate. La flora e la fauna che vi si scopre è veramente unica. Un' escursione in barca, in canoa o addirittura in aereo ci consentirà di conoscere i laghi e i numerosi uccelli che li popolano.

Sermoneta
Il borgo di Sermoneta domina la pianura pontina ed è difeso dal poderoso castello Caetani. Il complesso difensivo comprende un Maschio, baluardi e cisterne risalenti al XIII secolo.

Subiaco
Nel cuore dell’alta Valle dell’Aniene, all’interno del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, Subiaco custode di due perle preziose: i monasteri benedettini di Santa Scolastica e San Benedetto. La pace e la spiritualità del luogo, l’arte, l’architettura, la storia, la natura rigogliosa che domina incontrastata, tutto contribuisce alla meraviglia.

CITTÀ E MARE

Roma
A circa 80 km di distanza da Fiuggi, la città eterna offre al turista infinite possibilità di percorsi e divertimenti. Impossibile elencare tutti i siti di interesse da visitare nella capitale…occorre perdersi nella città più bella del mondo.

Napoli
Meta privilegiata per tanti turisti italiani e stranieri, Napoli, collocata a 170 km da Fiuggi, è una città d’arte tra le più affascinanti e originali. Vi incanterà con la sua ospitalità, i suoi colori e i suoi sapori.

Gaeta
Piccolo promontorio che chiude il mare di Gaeta, sorta intorno al Castello Angioino Aragonese. Questa è la prima Gaeta, mentre quella moderna è sorta intorno al Duomo. Sul Monte Orlando, insieme ad uno stupendo panorama, si respira l'aria della pineta, si visita il Santuario della Trinità e la Montagna spaccata.

Sabaudia
Fondata nel 1933 presso il Lago di Paola (oggi Lago di Sabaudia) è il più valido esempio realizzato di urbanistica razionalista in Italia. Impreziosita da una natura selvaggia e da un mare cristallino.

San Felice Circeo
Il piccolo centro della Pianura Pontina sorge su un'altura del versante orientale del Promontorio del Circeo che, protendendosi nel Tirreno, chiude il Golfo di Gaeta. Da visitare: il Palazzo Feudale, sede del Comune, La Torre dei Templari, la Villa di Domiziano, le Grotte delle Capre, il Tempio di Circe, l'affascinante promontorio del Faro e Punta Rossa. Immancabile la sosta e la degustazione dei prelibati vini rossi e bianchi del Circeo.

Sperlonga
Borgo marinaro medievale, tra i più ambiti luoghi turistici del Lazio. Per tutti coloro che amano il mare, nell'oasi blu della villa di Tiberio, sono possibili percorsi subacquei, giri - natura in barca ed acqua video.

TRA ISOLE E ARCHEOLOGIA

Ischia
Sorgenti termali, natura  incontaminata, brezza marina, suggestivi panorami fanno di Ischia un’ isola incantata, dove godere degli effetti benefici delle fonti dell'eterna giovinezza.

Capri
Lussureggiante, straordinaria, dal clima mite, è l'isola mediterranea che con la sua bellezza ha rapito intellettuali, artisti e scrittori. Storia, natura, mondanità, cultura, eventi, qui si fondono e rinnovano ogni giorno il Mito di Capri.

Pompei
Una delle città più grandi e splendenti dell'epoca romana. Puoi fare un viaggio nella Pompei di 2000 anni fa attraverso la storia, la vita quotidiana e ciò che resta della città che l'eruzione del Vesuvio del 24 agosto 79 d.C. ha reso perennemente addormentata sotto la polvere vulcanica. Pompei attira milioni di turisti all'anno anche per la presenza del Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario. Tra gli scavi ed il Santuario, Pompei nasconde altre bellezze che meritano di esser viste.

VISITA IL BLOG